martedì 28 giugno 2022

UNA GRANDE VITTORIA PER LA FORZA DELLA VITA

La cultura della morte, propagandata dai globalisti luciferini, grazie alla Corte Suprema degli Stati Uniti d’America, ribaltando la sentenza Roe v Wade del 22 Gennaio 1973, ha subìto una storica sconfitta. L'attuale sentenza, dopo quasi cinquant’anni, restituisce sovranità agli Stati federali, mettendoli nelle condizioni di poter decidere autonomamente sulla questione dell'aborto, facendo tornare al popolo e ai suoi rappresentati eletti tale decisione, sottratta ingiustamente dal 1973.

Da tempo, con i miei articoli, evidenzio tutte le crepe che si stanno generando all'interno del fronte globalista e, quanto è accaduto in questi giorni, con questa ultima sentenza inaspettata, della Corte Suprema degli Stati Uniti, ne è un altro esempio. Nulla potrà fermare la Forza della Verità che sta squarciando il velo dell'oscura menzogna, è un processo inarrestabile.

Di seguito riporto alcune affermazioni di Mosignor Carlo Maria Viganò in merito a quanto accaduto, dove accusa palesemente la Open Society di George Soros e tutto il mondo della sinistra democratica occidentale promotrice della cultura della morte:

È così fallito il tentativo di intimidire i Giudici della Corte Suprema, iniziato con la dolosa diffusione delle bozze della sentenza da parte degli esponenti della lobby abortista. Così come è fallita miseramente la retorica di morte della sinistra democratica, alimentata da movimenti estremisti e da gruppi finanziati dalla Open Society di George Soros. Ed è significativo vedere quali siano le reazioni violente e intolleranti dei sedicenti liberali, da Barack e Michelle Obama a Hillary Clinton, da Nancy Pelosi a Chuck Schumer, dal Procuratore Generale Merrick Garland a Joe Biden, senza parlare delle dichiarazioni dei politici e dei capi di stato del mondo occidentale.

sabato 25 giugno 2022

IL CROLLO DELL'IMPERO GLOBALISTA


Dopo la fine della globalizzazione è iniziato il declino finale dei globalisti promotori del NWO

I loro progetti, a livello globale non sono più attuabili, hanno fallito. Non sono più raggiungibili. Saranno in grado di sferrare solo i loro colpi di coda finali all'interno dell'occidente, ormai desacralizzato ed indottrinato a quei valori luciferini che mirano a generare solo il caos. Troviamo un esempio di quanto affermo nel  manifesto del Gay Pride umbro, patrocinato anche dalla Lega dove si leggono testualmente le seguenti cose:

“Percorreremo le strade che ci appartengono, inneggiando e invitando al caos [...] contro i canoni del maschio, bianco, occidentale, eterosessuale, cisgender, abile, borghese e cristiano [...] Per le identità trans e non binarie, per le persone di qualsiasi identità [...] Caos per rivendicare il riconoscimento di tutte le formazioni famigliari, di qualsiasi coppia o singol* [...] per l’accesso alla genitorialità completa, all’adozione, alle pratiche di procreazione medicalmente assistita e gestazione per altr*”.( Gli asterischi riportati nello scritto servono  a non identificare il genere maschile da  quello femminile).

martedì 14 giugno 2022

I BANCHIERI ORDINANO E I CAMERIERI ESEGUONO

 

Come al solito il copione rimane sempre lo stesso, mi viene quasi la nausea a doverne parlare sempre, sembra un disco rotto che ripete sempre lo sesso passaggio. Si avvicinano le elezioni e come da copione, appunto, ci ritroviamo nuovamente gli avvertimenti della banca d’affari statunitense Goldman Sachs che “grazie” ad un suo studio sulla sostenibilità dei debiti pubblici dei Paesi del Sud d'Europa, ammonisce soprattutto l'Italia con questa affermazione: “un cambiamento dell’attuale coalizione di governo finirà probabilmente per aumentare l’incertezza sulla realizzazione del Recovery Fund, sul suo impatto, sulla crescita e, conseguentemente, sul suo contributo alla sostenibilità del debito”.

Sono delle vere e proprie minacce, nemmeno tanto velate. In pratica stanno dicendo, fate attenzione perché se ci dovesse essere un cambiamento dell'attuale coalizione di governo potrebbe andare in crisi la sostenibilità del debito pubblico. Quindi ci dovremo nuovamente preparare allo spauracchio dello spread azionato a comando per schiacciare i Paesi in balìa dei mercati, perché non possono esercitare la propria Sovranità Monetaria, grazie alla complicità di una classe dirigente, criminale e asservita all'usurocrazia.

lunedì 30 maggio 2022

L'INARRESTABILE FORZA DELLA VERITÀ

"Non troverai mai la Verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspettavi!"

                                (Eraclito)

Il 17 maggio sono andato ad ascoltare un importante convegno che si è tenuto a Sevigliano (CN), organizzato dall'associazione “Il Filo Di Arianna”, dal titolo: “ IL DIRITTO ALLA SCELTA-Evidenze, tutele, criticità nel più ampio esperimento farmaceutico della storia”.

La cosa che mi ha maggiormente colpito sin da subito è stata l'enorme affluenza di tantissima gente che è venuta ad ascoltare, tanto che, moltissima di loro, non è potuta entrare nella sede dove si svolgeva il convegno. Erano presenti Medici, tecnici del settore medico, “sierati” non “sierati” tutti uniti dal desiderio di scoprire la Verità su tutto questo periodo di pazza “pandemenza”.

Nell'occasione abbiamo potuto vedere le immagini delle analisi del sangue di soggetti “vaccinati e non vaccinati” eseguite a Mantova nel laboratorio del dottor Franco Giovannini, effettuate al microscopio in campo oscuro. Dalle immagini si è potuto vedere che i globuli rossi esistenti nel sangue di un soggetto non vaccinato erano ben distinti e separati tra loro come è giusto che sia per mantenere bene la propria fluidità, invece i globuli rossi esistenti nel sangue dei soggetti “vaccinati”, a causa del grafene contenuto “ nel siero genico sperimentale”, attraverso un effetto calamita, ha causato un incollamento di tutti i globuli rossi. Tutto questo è causa infatti degli enormi effetti collaterali causati dalle inoculazioni, che vanno dalle miocarditi, agli infarti improvvisi ed alle ischemie.

lunedì 4 aprile 2022

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE RUSSA VLADIMIR PUTIN

Di seguito riporto una lettera aperta, scritta insieme ad un gruppo di  amici intellettuali,   indirizzata al Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin  , chiunque,  può copiarla e modificarla secondo le proprie esigenze per sepedirla, in versione cartacea, oppure   tramite mail all'ambasciata Russa, o semplicemente per  condividerla nei propri social. Tale lettera è libera ed ognuno può accreditarsi la propria  paternità se condivide quanto scritto. (MAIL: ambrus@ambrussia.it)



Signor Presidente,

con questa lettera si  intende esprimerLe tutto il   dissenso dalla dissennata politica estera, che il   Paese l'Italia, sta attuando nei confronti di tutto il popolo russo, da Lei ottimamente rappresentato. La Russia, ha tutta la vicinanza umana, politica, culturale e spirituale di una vasta parte del popolo italiano, perché questa è altamente consapevole dei fatti che l'hanno spinta ad agire in questo modo.

Nel Suo operato, intravvediamo, non solo un baluardo contro l'arroganza filistea del mondo anglosassone, ma percepiamo anche quella profonda affinità che lega noi europei, che lega Mosca a Roma, Ekaterinburg a Vienna , San Pietroburgo a Berlino.

Questo attuale Occidente, non è il nostro: pertanto non ci rappresenta. Questo è l'Occidente dell'usurocrazia apolide, dei creatori della moneta debito, dei colossali fondi d'investimento come “Blackrock” e “Vanguard”, delle varie multinazionali, del World Economic Forum di Davos e di tutto il potere economic-monetario spadroneggiante sul pianeta. Il vero occidente affonda le sue radici nel Mediterraneo, nella civiltà greco-romana e, in seguito, in quella Cristiana, che ne ha fatto la sintesi delle due precedenti. Sappiamo perfettamente che attualmente stiamo vivendo uno scontro epocale tra il mondo dello spirito dei popoli e della tradizione, ben rappresentato dal suo operato, contro quello del modernismo, del trans-umanesimo, del post-umanesimo; e tale battaglia, come accade da secoli, si svolge principalmente attraverso il dominio dello strumento monetario.

giovedì 31 marzo 2022

L'ORSO DELLA SIBERIA CONTRO IL NUOVO ORDINE MONDIALE

 

Una guerra funzionale solo al NWO e al Grande Reset

Il conflitto Russo-Ucraino sta stravolgendo gli equilibri mondiali, a questo punto desidero fare una breve sintesi delle fasi salienti di questa guerra, scusandomi anticipatamente per la lunghezza, necessaria del mio scritto.

L'oligarchia globalista del NWO, tra le varie sanzioni applicate alla Russia, ha messo in atto un attacco finanziario al presidente Putin, impedendo alla Russia di accedere al sistema di pagamento internazionale, il circuito SWIFT. Con questo blocco, come avevo già previsto, sarebbe stato solo un boomerang che si sarebbe ritorto contro l'Europa e soprattutto contro l'Italia, perché avrebbe impedito tutte le transazioni finanziarie e di pagamento tra la Russia e i Paesi che le hanno applicate. Con tale sanzione, tutte quelle aziende che avevano rapporti commerciali con la Russia, non potendo più ricevere pagamenti per contratti in essere, come anticipato, sarebbero andate in sofferenza con il forte rischio di chiusura delle stesse e con conseguenti licenziamenti.

Non essendo state più disponibili le forniture di gas e altre materie prime importate dalla Russia, i loro prezzi sono aumentati a dismisura causando iperinflazione e perdita di potere d'acquisto. Così facendo, la situazione debitoria di tutto il sistema Paese è fortemente aumentata, portando risultati funzionali solo al Grande Reset messo in atto dal NWO.

Cerco di spiegare con un semplice esempio cos'è il circuito SWIFT a cui la Russia non può più accedere.

Immaginate di avere un impianto idrico che collega l'acqua di un lago di vostra proprietà al vostro rubinetto di casa, però l'impianto non è vostro, ma di proprietà, per esempio, di un Rothschild. A questo punto, egli potrà ricattarvi come e quando vuole e, imponendo i suoi diktat, potrà minacciarvi costantemente, a suo piacimento, della chiusura del rubinetto che egli stesso gestisce, bloccando l'erogazione dell'acqua a casa vostra.

sabato 5 marzo 2022

GUERRA RUSSIA-UCRAINA: DIETRO, LA MANO OSCURA DEL DEEP STATE !

 

L'oligarchia globalista del NWO, tra le varie sanzioni applicate, ha messo in atto un attacco finanziario al presidente Putin, impedendo alla Russia di accedere al sistema di pagamento internazionale, il circuito SWIFT. (NOTA 1)

Tale sanzione, sarà un boomerang che si ritorcerá contro l'Europa e soprattutto contro l'Italia, perché impedirà tutte le transazioni finanziarie e di pagamento tra la Russia e i Paesi che le hanno applicate.

Con tale sanzione, tutte quelle aziende che hanno rapporti commerciali con la Russia, non potranno ricevere pagamenti per contratti in essere, pertanto andranno sicuramente in sofferenza con il rischio di chiusura delle stesse e con conseguenti licenziamenti.

Le forniture di gas e altre materie prime che attualmente vengono importate dalla Russia, non saranno più disponibili, perciò i loro prezzi aumenteranno a dismisura, aggravando così la forte crisi economica già in atto in tutta Italia.

sabato 29 gennaio 2022

TEATRO ITALIA

Il vento sta cambiando, ne ho scritto già precedentemente e oggi i poteri mondialisti che decidono le sorti anche del nostro Paese, stanno avendo notevoli problemi nello scacchiere politico interno

Draghi è stato chiamato direttamente da Mattarella per risolvere i problemi interni che c'erano nel Paese dopo la caduta del governo Conte. Il   vero ruolo per  il quale era destinato il “bancario” che aveva gestito la BCE,  era   sicuramente quello  di Presidente della Repubblica, solo che c'è stato bisogno della sua presenza anticipata per asservire  i politicanti seduti sulle poltrone del parlamento.

Ricordo che Draghi fa parte dei maggiori centri di potere internazionali, tra cui il “Club dei 30”, cioè i trenta banchieri più potenti del mondo, dove tra i punti programmatici di uno degli ultimi documenti interni, troviamo “la distruzione creativa di tutta la piccola e media impresa italiana”.

giovedì 13 gennaio 2022

LE CREPE DELLA MENZOGNA

I segni di cedimento del totalitarismo ci sono tutti!  

Nonostante i fatti mostrano il totale fallimento delle politiche messe in atto dal governo Draghi e dai suoi vili servitori, si continuano ad attuare politiche persecutorie nei confronti di tutti quegli uomini e donne che, combattendo come degli eroi, non si stanno piegando ai loro ricatti.

Il palese fallimento per arginare la funzionale "pandemia" è sotto gli occhi di tutti coloro che hanno ancora le capacità cognitive per poter vedere.

Si è voluto puntare il dito, e ancora lo si punta, nei confronti di quella parte di popolo che non si è voluto “punturare” con il siero genico sperimentale, i cosiddetti "No vax " , e utilizzarlo come capo espiatorio per giustificare tutte le azioni fallimentari messe in atto dal governo draconiano e dal suo CTS.

Oltre 15 milioni di cittadini italiani, sono   emarginati, ghettizzati, accusati di essere untori e criminalizzati ingiustamente, al solo scopo di creare una spaccatura e un odio sociale funzionale solo all’élite globalista.

Come si fa a continuare ad accusare ancora tutta quella buona parte di fratelli italiani che non si sono voluti “punturare”, quando ormai non frequentano più i loro bar, i loro cinema, i loro ristoranti , le loro discoteche e tutti i luoghi pubblici dove a loro è consentito accedere mentre agli altri no.