giovedì 13 gennaio 2022

LE CREPE DELLA MENZOGNA

I segni di cedimento del totalitarismo ci sono tutti!  

Nonostante i fatti mostrano il totale fallimento delle politiche messe in atto dal governo Draghi e dai suoi vili servitori, si continuano ad attuare politiche persecutorie nei confronti di tutti quegli uomini e donne che, combattendo come degli eroi, non si stanno piegando ai loro ricatti.

Il palese fallimento per arginare la funzionale "pandemia" è sotto gli occhi di tutti coloro che hanno ancora le capacità cognitive per poter vedere.

Si è voluto puntare il dito, e ancora lo si punta, nei confronti di quella parte di popolo che non si è voluto “punturare” con il siero genico sperimentale, i cosiddetti "No vax " , e utilizzarlo come capo espiatorio per giustificare tutte le azioni fallimentari messe in atto dal governo draconiano e dal suo CTS.

Oltre 15 milioni di cittadini italiani, sono   emarginati, ghettizzati, accusati di essere untori e criminalizzati ingiustamente, al solo scopo di creare una spaccatura e un odio sociale funzionale solo all’élite globalista.

Come si fa a continuare ad accusare ancora tutta quella buona parte di fratelli italiani che non si sono voluti “punturare”, quando ormai non frequentano più i loro bar, i loro cinema, i loro ristoranti , le loro discoteche e tutti i luoghi pubblici dove a loro è consentito accedere mentre agli altri no.

giovedì 30 dicembre 2021

LA FARSA PANDEMICA CONTINUA


Il Palese fallimento per arginare la funzionale "pandemia" è sotto gli occhi di tutti coloro che hanno ancora le capacità cognitive per poter vedere.

Si è voluto puntare il dito, e ancora lo  si punta, nei confronti di quella parte di  popolo che non si è voluto punturare con il siero genico sperimentale, i cosiddetti "No vax " , e utilizzarlo  come capo espiatorio per giustificare tutte le azioni fallimentari messe in atto dal governo draconiano e dal suo CTS.

Oltre 15 milioni di cittadini italiani, sono stati emarginati, ghettizzati, accusati di essere untori e criminalizzati ingiustamente, al solo scopo di creare una spaccatura e un odio sociale funzionale solo  all’élite globalista.

lunedì 27 dicembre 2021

COS'É LA DEMOCRAZIA ?

 

LA DEMOCRAZIA NON È LA DITTATURA DELLA MAGGIORANZA!

In  questo periodo storico, dove le parole hanno perso il loro vero significato è bene ribadire i concetti basilari per non essere dominati dal totalitarismo attraverso un uso strumentale delle parole che mira ad un inversione del loro significato.


Bisogna imprimersi nella mente questo concetto per non essere destabilizzati dalle false informazioni che ci portano ad errori di valutazione ed accettazioni di nuove consuetudini.

La Repubblica è di tutti e la Democrazia è soprattutto tutela delle minoranze.

Gli oligarchi che gestiscono momentaneamente il potere, ragionano con due pesi e due misure a seconda delle loro convenienze.

Quando devono tutelare le "loro minoranze" ( vedi la cultura gender), perché funzionali ai loro piani, le strumentalizzano tanto da imporre le loro istanze alla maggioranza, mentre quando si tratta di dover rispettare le istanze dei cosiddetti non allineati al pensiero unico dominante, queste posizioni vengono regolarmente screditare ed etichettate come retrograde, "terrapiattiste" , complottiste, ecc. non meritevoli di essere prese in considerazione.

giovedì 23 dicembre 2021

THE SHOW MUST GO ON


  THE SHOW MUST GO ON


di  Michele Lamanna

Circa  un anno fa, il 16 novembre del 2020, in un articolo pubblicato su questo blog dal titolo  “La dittatura della maggioranza ai tempi della pandemia”, ci eravamo posti alcuni quesiti:

“ ...è giustificabile imporre provvedimenti restrittivi delle libertà fondamentali delle persone sulla base di una semplice presunzione di responsabilità, che nel caso specifico sarebbe una presunzione di contagiosità?….. è tollerabile la limitazione di tali libertà invocando, di fatto, un principio di precauzione, peraltro ad libitum, cioè senza alcun preciso orizzonte temporale, atteso che sono trascorsi ben dieci mesi circa dall’ insorgenza della c.d. pandemia? “.

mercoledì 15 settembre 2021

É TEMPO DI UN NUOVO PATRIOTTISMO: “IL PATRIOTTISMO VALORIALE”

 

Stiamo vivendo tempi epocali dove tutto si è invertito!

Il male è diventato bene, un uomo e una donna non li si può più considerare per quello che sono, il genitore uno e il due hanno sostituito il padre e la madre, un uomo sano oggi è considerato malato fino a prova contraria. Tutto sta crollando, quel mondo che abbiamo sempre conosciuto non esiste più. Quei profondi valori che ci hanno sempre fatto da guida non esistono più.   

Le filosofie di punta sposate dai servi del male sono il transumanesimo, cioè la realizzazione di un nuovo uomo, un ibrido uomo-macchina e il postumanesimo, cioè un andare oltre l'uomo, perché ritenuto obsoleto e non meritevole della sua continuazione su questa Terra. Gli esseri umani sono considerati dall'èlite globale come un vero e proprio cancro per questo pianeta, quindi meritevoli di essere debellati in qualsiasi modo, oppure, schiavizzati e automatizzati come cyborg. Il vero cancro che ha colpito questo pianeta è rappresentato da questi esseri senza anima, dominati dalle forze del male e dal loro ego.

Considerando gli accadimenti si rende necessario un cambiamento di paradigma. La guerra in atto non si sta manifestando secondo gli schemi tipici dei conflitti che abbiamo sempre studiato nella storia, dove si contrapponevano Nazioni e popoli tra di loro. Oggi ci troviamo davanti ad un conflitto finale dove la vera guerra di fondo è contro l'uomo. Questi esseri luciferini e senza anima, stanno potando il loro attacco finale. Non potendo attaccare il Creatore, attaccano la sua creatura, cioè l'uomo, portatore di quella scintilla divina che si manifesta attraverso la sua capacità creativa, unica in tutto il creato.

giovedì 26 agosto 2021

L A PIRAMIDE DEL POTERE

 

       La vera forza è in Noi

La nuova normalità è diventata consuetudine. Il potere globale ha bisogno del nostro consenso per poter portare avanti i suoi piani demoniaci. Proprio come avviene per l'accettazione della moneta emessa a debito dai banchieri usurai, utilizzata per schiavizzare i popoli attraverso il debito, e accettata supinamente grazie all'ignoranza indotta voluta dal sistema, allo stesso modo la nuova realtà, indotta attraverso la paura, anch'essa sta diventando nuova consuetudine grazie ad una recente forma di “convenzione sociale”.

La gerarchia e gli ordini partono dall'alto. La piramide del potere, nel suo insieme, molto sinteticamente, è formata in questo modo: all'apice della piramide ci sono quelle poche famiglie che governano il mondo e che rappresentano l'usurocrazia internazionale, a seguire vi sono gli organismi di potere sovranazionali, poi gli Stati con i loro governanti e in fine i popoli.

martedì 29 giugno 2021

ATTACCO ALLA TRADIZIONE

 


Tagliare le radici storiche-culturali di un popolo è funzionale al suo asservimento


Attacco alla Tradizione

Nel 2018 ho pubblicato un libro dal titolo “Attacco alla Civiltà Cristiana”, sottotitolo “Come Difendere i Valori Dell'Occidente”. Scrissi questo testo, perché ero consapevole del dirompente attacco che stavano  subendo  tutti i   nostri valori fondanti radicati nel concetto di  “Tradizione”, basati sulla filosofia greca, sul  diritto romano e su duemila anni di valori cristiani, che sono alla base della società europea, occidentale e in particolare di quella italiana. Tutto ciò che sta accadendo è un attacco ben pianificato dai poteri finanziari e sovversivi, che cercano in ogni modo di frantumare il senso morale del nostro popolo,  la coesione sociale e lo spirito di comunità solidale che il messaggio evangelico garantisce. 

martedì 1 giugno 2021

IL POTERE DEL DEEP STATE

 


Un popolo tradito da: Partiti politici, Stampa, Sindacati , Governi, Magistratura e Parlamento

Sono pienamente cosciente di quanto complicato sia portare Verità ed informazione in questo determinato periodo storico. Prova ne è il fatto che, in questi anni, nonostante le innumerevoli manifestazioni, la controinformazione portata avanti con convegni, canali alternativi in rete e tanto altro, buona parte del popolo se ne è fregato totalmente di lottare per la perdita di tutti i propri diritti costituzionali e per la propria libertà. Preso atto di questa realtà, la cosa non ci distoglierà certo nella nostra missione per la “Ricerca della Verità”.

Il conflitto globale, come affermo da tempo, oggi si è posizionato strategicamente sul piano della comunicazione e della propaganda. Il controllo dell’informazione e l’utilizzo di società segrete è da sempre di fondamentale importanza per il raggiungimento e mantenimento del potere. Questo lo sapeva molto bene anche il presidente John F. Kennedy, quando nel suo discorso del 27 Aprile 1961, al cospetto dei massimi rappresentanti della Stampa USA (la American Newspaper Publishers Association) riuniti presso l’Hotel Waldorf-Astoria di New York pronunciò un discorso fondamentale allo smascheramento delle società segrete che operano per il dominio globale. Di seguito, riporto alcuni estratti di quel discorso. Nel suo incipit iniziale, riferendosi alle fratellanze massoniche e ai vari gruppi di potere che si incontrano segretamente, afferma:

La parola segretezza è in sé ripugnante in una società libera e aperta e noi come popolo ci opponiamo storicamente alle società segrete, ai giuramenti segreti, alle procedure segrete. Abbiamo deciso molto tempo fa che i pericoli rappresentati da eccessi di segretezza e dall’occultamento dei fatti superano di gran lunga i rischi di quello che invece saremmo disposti a giustificare. Non c’è ragione di opporsi al pericolo di una società chiusa imitandone le stesse restrizioni. E non c’è ragione di assicurare la sopravvivenza della nostra nazione se le nostre tradizioni non sopravvivono con essa.

venerdì 21 maggio 2021

NUOVI SCENARI DI GUERRA

 


La terza guerra mondiale è già in atto, anche se non ve ne site accorti.


Lo “SCONTRO GLOBALE” che stiamo vivendo in questi tempi, a chi “ha orecchie per sentire e occhi per guardare” non è sfuggito di certo il fatto che  siamo nel pieno centro di una vera e propria terza  guerra mondiale non convenzionale, dove pur cambiando gli scenari, le modalità e le armi, gli obiettivi per l'usurocrazia apolide internazionale rimangono sempre gli stessi, cioè dominare i popoli attraverso il meccanismo del debito.  


Mayer Amschel Rothschild (1744-1812),  il capostipite della più potente casata di banchieri che ancora domina il mondo disse:   “La nostra politica è quella di fomentare le guerre, ma dirigendo Conferenze di Pace, in modo che nessuna delle parti in conflitto possa avere guadagni territoriali. Le guerre devono essere dirette in modo tale che le Nazioni, coinvolte in entrambi gli schieramenti, sprofondino sempre di più nel loro debito e, quindi, sempre di più sotto il nostro potere.”

Attualmente, il conflitto di guerra portato sul piano economico, vede contrapporsi varie multinazionali del farmaco che si stanno facendo guerra per accaparrasi fette del mercato globale, vendendo le  loro armi, cioè quei “vaccini” che hanno brevettato. I loro alleati, sono i vari Stati che, con le loro politiche governative, spingono più su un medicinale genico al posto di un altro. In questa guerra, combattuta sul piano pandemico,  si vedono, alla fine dei conti, sempre più  sprofondare sotto la scure del debito, tutte le nazioni e i popoli.  Alla fine del conflitto, l'usurocrazia apolide passerà all'incasso, indipendentemente dall'esito finale della guerra, presentando su un “piatto   d'argento”  il loro“Grande Reset” finale che porterà in maniera definitiva al NWO.

giovedì 15 aprile 2021

SE NON SONO TASSE SONO TASSI

 



SE NON SONO TASSE SONO TASSI




di Michele Lamanna




Con una lettera datata 18 marzo 2021  indirizzata alla propria clientela,  Finenco Bank ha comunicato di recedere  dai rapporti che, al momento del recesso o nei tre mesi precedenti, presentano una giacenza media uguale o superiore ad euro 100 mila, salvo che agli stessi non siano  associati investimenti  in prodotti di risparmio gestito o amministrato ed  una qualsiasi forma di finanziamento ( mutuo, prestito personale, etc...) .  


Il motivo che avrebbe indotto a questa decisione viene spiegato da Alessandro Foti, Amministratore Delegato e Direttore Generale  della banca, che con la   stessa lettera,  precisa che “...nel 2020 la media mensile dell’ Euribor 1M ha proseguito la sua discesa toccando a febbraio 2021 il valore di    -0,553%, con un differenziale negativo pari a -0,098% rispetto a ottobre 2019 ( Euribor 1M pari a    -0,455%).”.