venerdì 22 gennaio 2021

SCONTRO GLOBALE - Prefazione di Diego Fusaro

L'UMANITA' SI TROVA DAVANTI  AD UN BIVIO STORICO E LO SCONTRO EPOCALE  E' SOLO ALL'INIZIO

Ringrazio di cuore, il  caro amico Diego Fusaro, per aver accettato di scrivere la sua lunga e  preziosa prefazione a questo mio nuovo libro, arricchendolo ulteriormente con il suo pensiero.  

Cosimo Massaro



La battaglia della luce contro quella delle tenebre

Di Diego Fusaro

"Il brillante saggio di Cosimo Massaro è uno di quei testi che non fanno pace con il mondo. E che, anzi, contribuiscono a far brillare la conflittualità che lo attraversa e che, come sempre, i gruppi dominanti hanno tutto l’interesse a non lasciare emergere, in modo da poter procedere indisturbati e senza incontrare eventuali forme di resistenza e di contestazione.

Massaro si sofferma sullo “scontro globale” che si sta oggi svolgendo nel nostro presente tra due gruppi, che, per comodità ermeneutica, potremmo seguitare ad appellare, con un lessico antico e non di meno ancora validissimo, i dominanti e i dominati. Ebbene, non è solo e principalmente sugli interessi materiali che Massaro si sofferma. Non che egli li ignori: au contraire, da attento studioso delle questioni economiche quale egli è, li conosce assai bene e li tiene in considerazione. Semplicemente, il piano della sua analisi, in questo studio, trova altrove il proprio baricentro strutturale: che è, appunto, da ravvisarsi precipuamente nella tensione polemologica tra luce e tenebre e dunque anche sui due gruppi opposti che si fronteggiano e che incarnano, rispettivamente, il principio della luce e quello delle tenebre.

All’uomo contemporaneo potrà apparire eteroclita e, a tratti, bizzarra una tale contrapposizione, densa di implicazioni metafisiche e teologiche. E ciò – direbbe a ragione Massaro – già rientra nel problema in questione: il fatto che l’uomo contemporaneo tendenzialmente non sia più in grado di comprendere l’importanza e, di più, l’urgenza dell’opposizione ontologica, religiosa, metafisica e, in ultimo, anche politica tra i due princìpi della luce e delle tenebre è un’ulteriore prova a sostegno della tesi di Massaro, ossia del fatto che, nel nostro miserrimo tempo, è il principio delle tenebre a trionfare, sia pure provvisoriamente. La “notte del mondo”, Weltnacht, come la appellava il poeta Hölderlin, si ha quando il buio si è fatto a tal punto denso che non lo avvertiamo più come buio e che, anzi, ci illudiamo che esso soltanto esista e possa esistere..."

"...Cristo è la luce che Dio invia nella grotta per indicare ai suoi prigionieri, mediante la Rivelazione, la via che conduce alla salvezza. Ben si capisce, allora, perché il libro di Massaro sia così denso di implicazioni e direttamente si ricolleghi alla metafisica della luce, nonché alla sempre in atto battaglia contro le tenebre. E il fatto che i più nemmeno comprendano i termini della questione, per ciò stesso parteggiando per le tenebre, è parte del problema che Massaro prova a illustrare e, di più, a risolvere secondo una miscela esplosiva di teoria e pratica conseguente". 


                                            (Dalla prefazione di Diego Fusaro)

      

1 commento:

  1. In questo libro Cosimo Massaro supera se stesso ed altri autori che affrontano il tema del bene e del male. Un libro che toglie il velo a questioni che forse, un pò tutti noi vorremmo ignorare! Ringrazio di cuore Cosimo per il messaggio di speranza che riesce a far prevalere! Se vogliamo, possiamo !

    RispondiElimina